Per esprimere il nostro benessere in una situazione ci capita di dire: “mi sento come a casa”. Significa sentirsi a proprio agio, sentire subito una familiarità con le cose che ci circondano, non avvertire estraneità, riconoscere, riprovare sensazioni, ritrovare odori, trovare una intimità.

Abitare questo mondo, scrive Umberto Galimberti, è «sentirsi a casa, ospitati da uno spazio che non ci ignora, tra cose che dicono il nostro vissuto, tra volti che non c’è bisogno di riconoscere perché nel loro sguardo ci sono le tracce dell’ultimo congedo. Abitare è sapere dove deporre l’abito, dove sedere alla mensa, dove incontrare l’altro, dove dire è u-dire, rispondere è cor-rispondere. Abitare è trasfigurare le cose, è caricarle di sensi che trascendono la loro pura oggettività, è sottrarle “all’anonimia che le trattiene nella loro inseità”, per restituirle ai nostri gesti “abituali” che consentono al nostro corpo di sentirsi tra le “sue cose”, presso di sé»

Questo progetto nasce perché pensiamo che condividere l’amore per la casa, per gli spazi, per i luoghi che siano il nostro “sentirsi a casa” sia un modo per cogliere le tracce dello spazio che viviamo.

Attraverso gli scatti fotografici vorremmo costruire una mappa di un mondo intimo e accogliente dove potersi sentire bene, lasciando parlare le immagini per far parlare noi stessi.

IMG_5565

Lilli Bacci dopo aver lavorato in passato con il Comune di Firenze come socioeducatrice, si è laureata in Antropologia Sociale con una ricerca sugli spazi abitati, che sono da sempre centro del suo lavoro e del suo interesse. Libera professionista, lavora da anni come art director e stylist per servizi fotografici, stand, negozi e allestisce mostre ed eventi, portando attenzione e uno sguardo antropologico sull’interno del mondo della “casa”.

Collabora come giornalista freelance con alcune riviste di arredamento, design e lifestyle e ama scrivere di case, soprattutto di come le case sono abitate.

Sensibile ai temi ambientali e sociali, nel 2007 diventa socia BestUp – Bello Equo e Sostenibile, associazione no profit per la divulgazione di principi e pratiche della eco-efficienza, dell’ecodesign e della sostenibilità attraverso il Circuito per la promozione dell’abitare sostenibile con iniziative editoriali, progetti formativi, fiere e mostre in particolare da lei curate.

Da oltre 10 anni offre la sua competenza attraverso una rubrica Visual sulla rivista Ambiente Cucina.

Nel settembre 2011 è uscito un estratto del suo lavoro “Sentirsi a casa: un metodo antropologico nell’osservazione di spazi abitati.” all’interno del libro “Architetture del desiderio” a cura di Bianca Bottero, Anna Di Salvo e Ida Farè – Liguori Editore, Napoli. Gestisce un blog tematico sul “sentirsi a casa”, tendenze ed emozioni sul nostro lifestyle, http://sentirsiacasa.com e la pagina facebook sullo stesso argomento.

Ha creato nel 2011 con Roberta Bonaiti lo StudioApp e nel 2013 Vivamundi con Roberta Bonaiti e Roberto Scotti, che propongono allestimenti di grande effetto visivo con particolare attenzione a materiali, finiture, colori, dettagli tecnici ed estetici, layout e illuminazione a basso impatto ambientale: soluzioni  ecosostenibili
 per mostre, fiere, negozi ed eventi, dove modularità, leggerezza, trasportabilità, ciclo di produzione breve, facilità di montaggio/smontaggio sono garantiti dai pesi ridotti e dal design modulare.

Dal 2014 collabora con l’Associazione Smallfamilies® Portale delle famiglie a geometria variabile scrivendo intorno al tema dell’abitare. Nel dicembre 2016 è stato pubblicato un suo racconto nel libro SmALLhome, Cinquesensi Editore.

Dal 2015 collabora con Abitare rivista d’architettura e design con articoli sul design per il sito e la rivista.

Scrive testi sulle case per cui cura lo styling nei servizi fotografici venduti a varie riviste italiane e internazionali.

Dal 2015 al 2017 ha frequentato la Scuola triennale di scrittura autobiografica e biografica Mnemosyne della Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari conferendo gli Attestati di Formazione in Cultore, Esperto e Consulente in Scrittura Autobiografica e fa parte del Circolo dei Lettori.

Nel 2017 e nel 2018 ha tenuto per Federmobili docenze in seminari di Visual Merchandising con particolare attenzione alla cura e all’accoglienza nel Punto Vendita attraverso l’allestimento e ai concetti di Casa e di Abitare,  in un approccio multidisciplinare, utile a chi lavora nel settore dell’arredamento.

Per alcune aziende di settori diversi ha curato l’immagine coordinata, dal logo e sue applicazioni e dal packaging al visual.

www.lillibacci.com

“Questo blog non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001”
Si informano gli utenti che alcune immagini presenti su questo blog sono state trovate su internet e liberamente riprodotte e quando possibile citando autore o fonte. Nel caso di mancanza, chiunque voglia rivalerne la paternità/maternità, può inviare un’ email a: sentirsiacasa@gmail.com
Le immagini, se richiesto, verranno immediatamente tolte dal blog. Legge nr. 62 DEL 07.03.2001
Ogni commento postato in questo blog è soggetto a moderazione prima della sua pubblicazione.
Annunci